Quali sono i Migliori Integratori Alimentari per Dimagrire e Come Funzionano

Molto spesso siamo soliti a vedere sugli scaffali della farmacia o dei supermercati, numerosi integratori per dimagrire che promettono di bruciare grassi senza alcuna doverosa premessa.

La maggior parte di questi prodotti come può sembrar scontato, ha un unico scopo: vendere e spesso e volentieri illudere il cliente. Purtroppo perdere peso non è così semplice.

Infatti bisognerebbe adeguare oltre che un ottimo piano alimentare, anche un allenamento fisico costante. La soluzione migliore sarebbe quella di rivolgersi a un nutrizionista, altrimenti? Questi integratori funzionano?

Integratori alimentari per perdere peso: cosa sono e come funzionano realmente?

Non tutti spiegano cosa sono realmente gli integratori alimentari rivolti al dimagrimento. Essi non necessitano di prescrizione medica proprio perché non sono classificabili come farmaci.

Piuttosto molti di loro hanno caratteristiche differenti, ma soprattutto obiettivi diversi, eccone alcuni di essi e come cambia il loro utilizzo:

  • Per integrare sali minerali e vitamine necessarie al nostro organismo;
  • Amminoacidi (specialmente per chi fa attività fisica in modo duraturo);
  • Integrazione di acidi grassi come omega 3 e omega 6;
  • Integratori indicati per chi vuol perdere peso e mantenersi in linea;

Quest’ultimi sono quelli che interessano in particolar modo a chi vuol bruciare grassi e accelerare il metabolismo.

Quelli in commercio e che funzionano realmente hanno il compito di accelerare il metabolismo, ridurre l’accumulo di zuccheri nell’organismo, prevenire la ritenzione idrica e soprattutto di depurare il sistema umano.

Qual è il miglior integratore per dimagrire e che funziona per davvero?

Una delle domande più note da chi vuol ricorrere a metodi naturali per perdere peso è “qual è il miglior integratore per dimagrire?”.

Fortunatamente di prodotti funzionanti in commercio ce ne sono, l’importante e la soluzione migliore sarebbe quella di consultare il medico di famiglia per farsi consigliare su quelli sicuri.

Affidati a integratori contenenti molte fibre

La fibra alimentare si trova prevalentemente nella verdure, per questo motivo è importantissimo mangiarne in quantità elevata, perché non solo ti regalano sensi di sazietà ma allo stesso tempo è un cibo prebiotico.

Ciò significa che grazie all’introduzione di verdure nel nostro organismo, quest’ultime agevolano il corretto transito intestinale e a sua volta diventa più semplice mantenere un peso forma.

Cerca gli integratori che contengono estratti di thè verde

Tra gli integratori che contengono estratti di thè verde e che agevolano realmente a perdere peso rientrano:

  • termogenesi o termogenico:  la combinazione di teina e caffeina aiutano a bruciare più velocemente gli acidi grassi, di conseguenza il processo di dimagrimento è più semplificato e immediato.

    Grazie alle sostanze reperibili nel thè verde i liquidi in eccesso drenando maggiormente eviteranno il gonfiore addominale.

  • Catechine: queste sostanze di origine naturale hanno due importanti funzioni: la prima è che aiutano a mantenere le cellule giovani e attive, grazie alle sue funzioni anti-ossidanti.

    La seconda è conseguenza di quest’ultima, ovvero che essendo le cellule più attive, di conseguenza anche il metabolismo subisce effetti positivi e si accelera a dismisura.

Secondo le opinioni di chi lo ha provato, il miglior integratore per dimagrimento sembra risultare l’Acido linoleico coniugato (CLA).

Il consiglio è sempre quello di parlare con il medico di famiglia per far si che venga impostata una dieta alimentare e un planning per l’attività fisica.

Onicofagia: 6 consigli per smettere

Soffri di onicofagia e non sai come smettere? Vorresti avere delle mani curate e sempre giovani? Annota questi 6 suggerimenti e dì finalmente addio al vizio di mangiarti le unghie.

1 La forza di volontà
Inutile dire che come per ogni abitudine radicata, la forza di volontà è il primo e più importante passo per guarire dalle dipendenze. Un noto poeta diceva che “Volere è poco. Bisogna desiderare ardentemente per raggiungere lo scopo”. Dunque, sii paziente e forte perché ne varrà la pena.

2 Distrai la mente
Quando la voglia di portare le mani in bocca ti assale, prova la strategia della distrazione. Quindi, se di solito lo fai quando sei molto annoiato, evita di stare senza far niente e tieni la mente occupata. Una buona idea per abbandonare l’onicofagia è munirsi di cruciverba o di altri giochi enigmistici. Importante anche coltivare le proprie passioni.

3 Stress? No grazie
In molti casi il vizio di mangiarsi le unghie è correlato all’ansia, allo stress e al nervosismo. Per questo motivo gli esperti suggeriscono di evitare l’assunzione di bevande contenenti la caffeina, come il tè, alcune bevande analcoliche ed il caffè. Anche l’alcol ha effetti negativi sulla psiche, pertanto andrebbe evitato il più possibile.

4 Cura le mani
Dipingi le tue unghie con smalti alla moda o, se la tua tasca può permetterselo, rivolgiti ad uno specialista della manicure. In questo modo, ci penserai due volte prime di torturare le tue unghie. Migliora anche l’aspetto della pelle applicando quotidianamente una crema all’olio di argan.

5 Gli smalti anti-rosicchiamento
Un altro modo per smettere di mangiarsi le unghie è ricorrere a prodotti specifici. Si tratta di smalti dal sapore amaro e piccante che puoi facilmente trovare in farmacia o in erboristeria.

6 I consigli della nonna
In ultimo, non sottovalutare l’efficacia dei rimedi casalinghi per prenderti cura delle mani. Un esempio? Strofina sulle unghie dell’aglio o del peperoncino: il risultato è identico a quello degli smalti amari, ma più economico.

Gargarismi per il mal di gola Ecco i più efficaci

Tosse e mal di gola possono apparire per diversi motivi: un colpo di freddo, improvvisi sbalzi di temperatura o ripetuti sforzi delle corde vocali. Un ottimo rimedio naturale per ridurre il dolore sono i gargarismi per il mal di gola: qui in seguito ti proponiamo i più validi. La loro preparazione è molto semplice; basteranno pochi ingredienti naturali che tutti noi abbiamo in dispensa.

1.Rimedio per gola infiammata
Gargarismi al limone per il mal di gola. Spremere cinque limoni ed accorpare al succo tre o quattro cucchiaini di miele. Possiamo anche aggiungere un po di acqua tiepida per diluire la miscela e persino addolcirla un po’ (ad esempio con la Stevia rebaudiana). Questo rimedio naturale è ideale in caso di gola arrossata con difficoltà a deglutire o perfino a respirare. Fare gli sciacqui anche 3/4 volte al giorno.

2.Rimedio per tosse e catarro
Gargarismi al bicarbonato per il mal di gola. Spremere un limone ed aggiungere al succo ricavato un cucchiaino di bicarbonato di sodio. Questo gargarismo per il mal di gola promuove l’espettorazione e scioglie il catarro. Effettuare gli sciacqui una volta al giorno, preferibilmente prima di andare a letto per un riposo corretto e sereno.

3.Rimedio per bruciore alla faringe
Gargarismi acqua e sale per il mal di gola. In un bicchiere di acqua tiepida sciogliere un cucchiaino di sale e mescolare bene il tutto. Questo rimedio è ottimale per neutralizzare gli acidi nella gola ed alleviare la sensazione di secchezza e bruciore. Usare il preparato per fare dei gargarismi almeno due volte al giorno e ricorda di bere molta acqua per garantire il giusto grado di umidità alla faringe.

4. Rimedio contro asma e allergie
Gargarismi all’aceto per il mal di gola. Mescolare un cucchiaio di aceto di mele in un bicchiere di acqua. Questo gargarismo per il mal di gola dona sollievo in presenza di allergie stagionali e di vie respiratorie bloccate. Perfetto anche in presenza di gola gonfia senza dolore.

5. Rimedio per le placche in gola
Gargarismi con l’acqua ossigenata per il mal di gola. Diluire un cucchiaio di acqua ossigenata in un bicchiere di acqua. Le proprietà curative del perossido di idrogeno sono encomiabili, ma attenzione agli eccessi. L’acqua ossigenata è un disinfettante molto forte e il suo utilizzo dovrebbe essere limitato per evitare di danneggiare il palato.